Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
L’Italia mi manca ma in sud Africa sono felice
October 12, 2014
Gli Italiani ancora non sono pronti alla Coppia Mista
October 14, 2014

new-york-cuore-viaggio-amore_980x571Quante volte abbiamo pensato: quest’anno farò un viaggio perché ho bisogno di staccare.. sono stanca di tutto quello che mi circonda, ho bisogno di conoscere gente nuova, di divertirmi …. e chissà di incontrare qualcuno con cui trascorrere un po’ di tempo..!

Si inizia così a vagliare tutte le possibilità.. America, Nord Europa, Africa, Oriente… Aereo prenotato, hotel e tutto quello che ci serve è un po’ di fortuna…

Che la nostra avventura abbia inizio!

Inizialmente siamo sicuramente colte da un po’ di solitudine… ci sentiamo lontane dalla nostra vita, abitudini, lavoro, amici… e da ex molte volte troppo ingombranti…

Ma tutto sarà un ricordo quando incontreremo LUI o LEI..

All’inizio ci sembrerà tutto molto divertente.. la nostra vita in Italia sarà lontana e il solo pensiero di dover riprendere quel maledetto aereo per tornare ci sembrerà un incubo! E più di una volta ci passerà per la testa di mollare tutto: di rimanere lì.. di vivere come se si vivesse in una bolla.. un sogno lungo una vita… sguardi profondi, lunghe passeggiate, il mare, i tramonti, le mezze cose dette, la curiosità di sapere, di conoscere sempre di più, le notti di passione e quel qualcosa che ci dice che in Italia, nella nostra città, nella nostra solita routine non incontreremo mai un tipo/a straordinario come lui/lei. … è legato a quella terra, alle sue abitudini, al suo accento inglese, a quel suo modo di ridere e quel modo di sapere cosa dire al momento giusto. Nessuno ci ha mai guardato in quel modo… e ci ha compresa così.. quasi se lui fosse lì per capire Noi .. noi che alla fine non ci siamo mai comprese…

Ecco questi sono gli inizi… quelli che chi è parte di una coppia mista conosce bene…18

Ma dopo i primi approcci si dovrà decidere cosa fare di questo “amore”.

C’è chi decide di non riuscire a portare avanti una storia “a distanza” ,di aver già sofferto abbastanza per quel bastardo del suo ex  e che proprio non se la sente.

Chi invece fa tante promesse: ti scriverò tutti i giorni e mi impegnerò a venire da te ogni volta… ma dopo una settimana : Scusami non sei tu.. sono io.. la colpa è mia… non ci riesco.. ho bisogno di una persona qui… non posso vivere appeso ad un telefono o ad aspettare “che qualcosa accada”… Peggio di quel bastardo del nostro ex… insomma..

Ma poi c’è quello/a che come noi ha perso davvero la testa.. quello che ha installato sul telefono tutte le app: Viber, Skype, Whatsapp, Messanger, Facebook ecc… tutto perché non vuole che si perda quell’attimo d’amore o di passione .. non so come chiamarlo.. e farà di tutto per darvi il primo Buongiorno  e l’ultimo Buonanotte …

weekend-romanticoQuesto genere di rapporto può essere davvero a doppio taglio: conosciamo della persona solo ciò che lei vuole farci conoscere  … ovvero i suoi lati migliori…  così dopo lunghe telefonate, numerosi viaggi e tanti soldi spesi si giungerà alla fatidica decisone : chi si trasferisce???  Di solito si trasferisce chi non ha un lavoro stabile… con la speranza di trovarne qualcuno nel nuovo paese.. ma se il paese di destinazione è L’Italia allora DIMENTICATEVELO!

I primi mesi di convivenza saranno i più complicati: perché? Semplice al telefono o durate i vostri brevi weekend non avete avuto la possibilità di conoscere fino in fondo le abitudini del vostro “compagno straniero”.

Così inizieranno le prime liti, gli assestamenti per cercare equilibri tra culture, modi di fare e di pensare totalmente diversi… e ascoltatemi la pazienza che vi servirà non sarà mai poca…

Ma sarete intenzionate a far funzionare questa storia anche solo per non sentire quell’odiosa frase di vostra madre: te lo avevo detto: moglie e buoi dei paesi tuoi!

Intestardite andrete avanti: ma ricordate che lui/lei non è una particella al mondo sola..bacio2. con Lui /lei e le sue abitudini dovrete anche accettare tutta la sua famiglia e le loro abitudini…. e permettetemi la correzione: la parte più divertente non è che voi dovrete accettare ma che dovrete ESSERE ACCETTATE da una famiglia che non è come quella Italiana ma diversamente una famiglia come dire “allargata” dove si vive tutti insieme e si perde l’individualismo di ognuno.

State ancora pensando alla sua religione nel caso in cui lui appartenga a una diversa dalla Vostra??? State pensando di convertirvi?? O sentite anche Voi che quella è la religione per Voi??

Se vi foste sposate un Italiano che faceva uso di droga, alcool, fumo avreste deciso anche Voi di farne uso??

582704_4423769949745_1244578781_nNella Coppia mista ognuno dovrebbe mantenere la sua individualità e le sue Radici: un rapporto fatto di un mix di culture così diverse potrebbe avere un futuro solo nel caso in cui ognuno delle due parti apportasse alla coppia il suo bagaglio culturale e non quando diversamente si decidesse  improvvisamente di diventare tunisine, egiziane e via dicendo… un giorno vi renderete conto che avrete perso la vostra individualità .. che guardandovi allo specchio non vi riconoscerete più…

L’amore misto come tutte le altre forme di amore è bello perché ognuno ha la possibilità di scegliere e di essere libero… proprio come quando si sposa un connazionale..

Comments are closed.

error: Content is protected !!