Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
NASCITA E MORTE DELL’AMORE AI TEMPI DI FACEBOOK (E DEL WI-FI)
November 2, 2014
Flussi 2014: 15 mila nuovi ingressi per imparare un mestiere in Italia
November 8, 2014

Buongiorno

 lettera-di-presentazionequalche mese un mio carissimo amico si è recato presso la vostra ambasciata per richiedere un visto turistico per trascorrere qualche giorno qui in italia con me e la mia famiglia.

 Il mio amico era munito di lettera di invito fatta da mio padre – fideussione fatta da mio padre – lettera di raccomandazione- il bank statement di mio padre ( che ha una sua azienda di impianti tecnologici , non è di certo un disoccupato), il biglietto a/r, l’assicurazione sanitaria e in più il suo personale bank statement di 1000 euro.

 Il vostro uffico visti ha risposto che non era possibile concedere il visto perchè c’era rischio di immigrazione clandestina in quanto il bank statement del mio amico era basso ( 1000 euro!!!!)

 Allora premesso che io intendo immigrazione clandestina quella che tutti i giorni qui in italia siamo costretti a subire specialmente al sud, dove io vivo,  senza che nessuno si interessi minimamente a risolvere ma anzi in controtendenza la camorra e la mafia ne incentivano la crescita , ciò che mi chiedo :

 Avete detto che il bank statement è basso : ma allora la fideussione di mio padre a che serve??? e il bank statement di mio padre a cosa serve??? Partendo dal presupposto che 1000 euro per qualche giorno non sono pochi ammenochè non voglia fare la vita di uno sceicco, ma per lui garantiva la Mia famiglia con tanto di FIDEUSSIONE . Mio padre non ha fatto la fideussione perchè quella mattina non aveva nulla da fare !!!!

 Il vostro impiegato ha risposto: fate ricorso al TAR.

 Allora, prima di tutto credo non sia una risposta da dare in quanto io sono una cittadina Italiana e come tutti pago delle Tasse per ricevere dei servizi e anche delle spiegazioni.

 Per fare quei documenti ( fideussione) abbiamo dovuto sostenere anche delle spese e dato che i nostri documenti erano davvero perfetti io vorrei capire per quale motivo dovrei rivolgermi al Tar se ho fatto tutto quello che la legge Italiana ed Europea sui visti mi chiede di fare!!!

Poi siamo chiari, l’immigrazione clandestina non è di certo la visita di un amico per qualche giorno … qui in Italia siamo abituati ad un’immigrazione clandestina diversa: io credo sia solo una motivazione senza nessuna base e nessuna spiegazione e gli impiegati sono lì pagati DA NOI ITALIANI non per rispondere fate ricorso al Tar o perchè siano i proprietari dei visti  ma per COADIUVARE con il paese affinchè siano prese scelte giuste.

 Rimango in attesa di un vostro riscontro anche e soprattutto per ricevere dei chiarimenti.

Saluti

questa la risposta: 

logo-smallDalla documentazione agli atti si evince che la motivazione del diniego  è da ritrovarsi nel fatto che il richiedente non avesse dimostrato in modo ritenuto sufficiente la propria posizione socio-economica nel Paese, infatti tale requisito è di elevata importanza nel prendere una decisione. Questo nonostante la Polizza Fideiussoria.

 Le faccio presente che il richiedente il visto aveva facoltà (la dove ritenesse che le motivazioni del diniego errano ingiustificate) di presentare ricorso al TAR del Lazio entro 90 giorno dalla sottoscrizione del formale diniego di visto, come indicato sul diniego stesso.

La mia replica: in una parola “la solita pagliacciata”

 Buongiorno

Evidentemente se viene richiesta una Fideussione è perchè qualcuno si fa garante del Sig.  ****che avendo solo 23 anni non di cero può avere 1383511_442372455871109_1779700540_nuna   chiara posizione socio-economica. Mi faccia capire, in Italia quale ragazzo di 23 anni ha una chiara   posizione socio-economica  se neanche un 40enne oggi ha posizione limpida e non da precario!

Ma, l’aspetto più ridicolo di questa situazione, è che avrebbe dovuto trascorrere qui con Noi scarsa una settimana.

Per quanto mi riguarda davvero non posso permettermi un ricorso al Tar, bastano già le spese per la produzione dei documenti per la richiesta Visto.. e penso che essendo anche io una precaria qui in Italia, se mi trovassi lì nella posizione di dover chiedere un visto,  non potrei neanche lontanamente pensarlo …. la mia posizione socio- economico non è di certo stabile : L’unico a poterLo chiedere sarebbe un impiegato del  Ministero.

Saluti

 Quindi da quanto si evince, la Fideussione non serve assolutamente a nulla se la posizione socio economica non è chiara: ma allora perchè richiederla???

A Voi i commenti

Comments are closed.

error: Content is protected !!